Articolo de “Il Mattino di Padova”


Si presenta Coalizione Civica per Cadoneghe.

“Nella continuità di buon governo, come candidato sindaco proporremo un volto nuovo”

A un anno dalle elezioni che rinnoveranno l’amministrazione, il centrosinistra a Cadoneghe si presenta già con un ampio fronte civico. Nasce infatti Coalizione Civica per Cadoneghe, un gruppo di cittadini che vuole collegarsi alla rete delle coalizioni civiche nate a Bologna, Treviso, Vicenza e a Padova dove sta amministrando la città. “Il gruppo condivide l’opinione di come potrà essere Cadoneghe tra dieci anni” illustra il portavoce Giovanni Petrina “che noi vorremmo fosse sostenibile, innovativa, inclusiva e viva. Un luogo in cui ognuno di noi possa vivere meglio”. Un progetto che si fonda sulla partecipazione e la condivisione, coinvolgendo i cittadini che la abitano, di tutte le generazioni. A fine mese il gruppo (che annovera persone che in passato hanno amministrato, ma anche tanti giovani) incontrerà le altre coalizioni civiche, poi dall’autunno organizzerà dei gruppi di lavoro con i cittadini per stendere il programma con cui presentarsi alle prossime elezioni. “L’intenzione è quella di proporre una candidatura a sindaco”, prosegue Petrina, “un volto nuovo pur nella continuità con la buona amministrazione che finora ha caratterizzato Cadoneghe”. Un nome che non sarà quindi il sindaco uscente Michele Schiavo, in forza al PD.

Decisa a collaborare con Coalizione Civica è La lista civica per Cadoneghe che siede sui banchi del consiglio comunale e che quattro anni fa corse in appoggio a Schiavo, da cui ha preso recentemente le distanze su molte questioni. “Lo scenario politico a Cadoneghe è profondamente mutato”, scrive La lista civica. “Rispetto al sindaco i distinguo sulle priorità e sulla visione di come vediamo il nostro territorio, oggi e nel futuro, sono ormai un fatto oggettivo. Alle prossime elezioni saremo quindi l’alternativa, pronti a costruire un polo civico distante da personalismi o beghe di partito, insieme a chi ha a cuore il nostro territorio”.

Il programma sarà steso con i cittadini, le associazioni e le attività produttive, nel corso di incontri mensili, da settembre a gennaio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *